Offerte Last Minute Last Second Area Clienti

Assicurazione Annullamento è sempre compresa nel prezzo delle nostre vacanze!

Contest Novembre: Istanti di Autunno nel Mondo partecipa e prendi Buoni Spesa e Sesterzi

Gioca e Viaggia: Conquista il Mar Rosso con VeraClub e tanti Sesterzi!

Indietro

Anda Tour - Persia e Isole del Golfo

Si trova in Iran \ Tour

Clicca qui per scoprire perché scegliere un Anda Tour

 

Un viaggio unico, ancora lontano dalle rotte dei viaggiatori, che abbina alla più classica Persia Imperiale la chicca delle lontane e sconosciute Isole Qeshm e Hormuz nel Golfo Persico in prossimità dello stretto di Hormuz. Queste isole sono il luogo ideale per l'ecoturismo, Qeshm è la più grande e ricorda con la sagoma un delfino. Rientrati a Bandar Abbas voliamo per Shiraz da dove partirà il nostro tour nella grande Persia e risale via terra verso Teheran effettuando idealmente un viaggio in ordine cronologico dall'antico impero achemeide, fino al fiorire dell'architettura islamica di Isfahan

Per questo tour:
- Zaino in spalla Lascia a casa valigie, trolley, beauty case. Ti basterà lo zaino, la libertà viaggia con bagaglio a mano.
- Special accomodation Non chiamatelo "dormire". Alloggi davvero speciali: monasteri rifugi, campi tendati mobili, posadas, tea houses,....
- Food Safari Letteralmente, pane per i denti di foodies e gourmand. Preparatevi a scorribande diurne o notturne a caccia dello streatfood più autentico e prelibato
- Archeo A spasso dentro la storia, letteralmente. Itinerari che includono passaggi attraverso siti archeologici, musei a cielo aperto, siti storici,...

Programma di viaggio
1° giorno - Teheran
Arrivo in primissima mattinata all’aeroporto di Teheran, trasferimento in hotel per rilasciare i bagagli e incontro con il Team Leader e la nostra guida locale per un briefing di viaggio. Giornata dedicata alla visita di Teheran, dove non si può fare a meno di visitare il Museo Nazionale dell’Iran, che ripercorre la storia dell’arte e della cultura dal 6000 a.C. fino al periodo islamico. Il Museo del Vetro e della Ceramica, una vera chicca, e l’irraggiungibile Museo dei tesori della Persia, prestigioso per i gioielli unici al mondo conservati in una grande cassaforte nei sotterranei della Banca Centrale (aperto da sabato a martedì compreso). Facoltativamente è possibile programmare anche una visita a una casa privata tradizionale, con arredi dell’epoca e foto, dove si possono gustare cibi e bevande tipiche dell’antica Teheran.

2° giorno - Teheran - Isola di Qeshm     
Dopo la colazione trasferimento in aeroporto e partenza per Qeshm (o Bandar Abbas). Arrivo, trasferimento in hotel e resto della giornata dedicato all’esplorazione dell’Isola. Dalla foresta di mangrovie al canyon di Tanghè-ye-Chahkuh, immerso in una natura vergine e selvaggia. Lungo il percorso incontro con piccoli villaggi come quello di Guran, cantiere per barche e pescherecci, e l’Isola di Naz, che con la bassa marea si può raggiungere a piedi e passeggiare sulla sabbia soffice piena di conchiglie colorate e coralli.
 
3° giorno - Isola di Qeshm e Hengham      
Dopo colazione partenza in barca per l’Isola di Hengham e, accompagnati da banchi di delfini, si approda in una delle tante spiagge di sabbia dorata e mare cristallino. Rientrati in terra ferma, visita di un piccolo bazar ricco di artigianato locale; proseguimento verso lo Stretto di Ciako e la Valle delle Stelle Cadenti in cui si può ammirare una bellissima formazione geofisica di rocce corrose dal vento che formano uno spettacolo stellare di altri pianeti. Poco distanti si trovano le grotte di Khurbas, quel che rimane di un’antica città dei Medi. Bellissima la sosta alla scoperta della salina di Namakdan, una sorgente d’acqua densa di sale che fuoriesce da una grotta. Quest’isola è stata dichiarata parco naturale in quanto le sue foreste sono terminale di migliaia di rotte migratorie e nelle ore notturne di primavera sulle spiagge si può assistere alla deposizione delle uova di tartaruga. Pernottamento.
 
4° giorno - Isola di Hormouz    
Dopo la colazione, si parte per l’escursione dell’intera giornata nell’Isola di Hormouz. Qui si potranno visitare la fortificazione dei portoghesi, la montagna della Dea del Sole, la Valle del Silenzio, la montagna di sculture, la miniera di terra rossa e la spiaggia rossa. Ritorno a Qeshm nel pomeriggio con l’ultimo traghetto e arrivo intorno alle 17:00. Pernottamento.
 
5° giorno - Qeshm - Shiraz     
In mattinata partenza per Bandar-Abbas con barca a motore per visitare il mercato tradizionale del giovedì di Minab che richiama venditori e compratori dai villaggi circostanti. La maggior parte delle donne qui indossa una maschera colorata, principalmente rossa e nera, con vestiti coloratissimi lunghi sopra i pantaloni ornati da lucide guarnizioni di broccato intorno alle caviglie. Ritorno a Bandar Abbas e trasferimento in aeroporto per il volo per Shiraz. Pernottamento.
 
6° giorno - Shiraz     
Intorno a Shiraz nacque e prosperò l’impero persiano e fu culla dei grandi poeti come Sa’adi e Hafez. Shiraz ospita anche la Moschea Atigh, la più antica di Shiraz; la Madrasa del Khan, una scuola coranica con decorazioni fantastiche di fiori rosa e blu ed uccellini, tipici dei palazzi safavidi; la Moschea di Nassir-ol-Molk, famosa per la sala di preghiera con vetrate colorate. Dopo cena, visita al Mausoleo di Shah-e Cherag, uno dei più verenati santuari sciiti, le cui volte sono intarsiate di vetri e specchietti che illuminano completamente la moschea facendola brillare di meraviglia. Durante la giornata, facoltativamente, è anche possibile prevedere una visita al villaggio Qalat, dove si possono assaggiare cibi tradizionali ai piedi delle montagne.
 
7° giorno - Shiraz - Isfahan
Giornata dedicata ai grandi siti archeologici degli Achemenidi e dei Sasanidi. Persepoli, la capitale della Persia sotto il regno di Dario, è il sito archeologico più famoso dell'Iran e, nonostante i saccheggiamenti e la distruzione per opera di Alessandro Magno, si presenta ancora come una ciità magnificiente. Si prosegue con le visite al sito Naghsh-e-Rostam, luogo di grande suggestione che conserva che conserva le tombe rupestri dei grandi re Achemenidi, e a Pasargade, dove sorge la tomba di Ciro il Grande. In serata arrivo ad Isfahan, sistemazione in hotel e pernottamento.
 
8° giorno - Isfahan
Giornata dedicata alla visita di Isfahan, città perla del risarcimento persiano. Inizieremo immergendoci nella bellezza e nel colore della splendida Piazza Naqsh-e Jahàn, una delle più grandi al mondo e che veniva usata sia per gli spettacoli di corte che per i grandi mercati, riempiendosi di tende, animali e merci provenienti da tutte le regioni limitrofe. La piazza è cinta dalla doppia fila di archi del bazar che, dalla porta monumentale, si snoda poi fra botteghe e caravanserragli per ben 6 chilometri. Tra i locali è diffuso ritrovarsi in questa piazza nel tardo pomeriggio per chiacchierare, passeggiare e fare un picnic con dell'ottimo cibo persiano, e questo è anche il modo migliore per socializzare con la gente del posto (su richiesta ci si potrà far preparare dei piatti locali adatti al picnic). Per chi vuole invece approfondire il tema religioso a Isfahan, è possibile incontrare cristiani ortodossi, musulmani e un rabbino della comunità ebraica locale.
 
9° giorno - Isfahan
Prima colazione. Si continuano le visite con due dei sei ponti di sul fiume Zayandeh-Rud, il Sio Se Poi (dalle 33 arcate) e il Khaju. L'importanza dei ponti di Isfahan non risiede solo nella loro splendida architettura, ma anche nella funzione pratica, sociale e di elevazione spirituale. Funzionavano da dighe, mercanti di frutta e ortaggi e come luoghi di convivialità. Il Palazzo delle "40 Colonne" (Chehel Sotun) è il padiglione dove il re accordava le udienze. E' affrescato, secondo una tradizione antica, con pitture che rappresentano eventi storici dell'epoca. Pernottamento.
 
10° giorno - Isfahan
Colazione, trasferimento in aeroporto e fine del tour.