Elenco Offerte Scontate | Festività | Giochi | Ricerca Guidata | Vacanze insieme | Last Minute | Last Second | Voli Scontati | Informazioni | Area Clienti

Accumula subito più Sesterzi! Ricevi le nostre news letter e ne prendi 10 per ognuna che clicchi

Gioca e Viaggia: conquista una favolosa Crociera Costa

Indietro

Alla conquista del West

Si trova in Stati Uniti \ Tour

Programma di viaggio:

1° Giorno: Italia – Denver

Partenza dall' Italia - voli aerei non inclusi.
Arrivo ad Denver, trasferimento in Hotel e resto della giornata a disposizione per esplorare la città.

2° Giorno: Denver
Giornata a disposizione per lo shopping e visitare The Mile High City.
Denver sorge nelle pianure situate appena a est delle Montagne Rocciose, che offrono un panorama di grande bellezza a chi dalla città guardi verso Occidente. È conosciuta come Mile-High City per via del fatto che la sua altitudine ufficiale sul livello del mare, misurata sul quindicesimo gradino del Colorado State Capitol, ammonta a 1609 metri, ossia a un miglio. Offrendo 300 giorni di sole all’anno, un bel centro pedonale, fiorenti scenari artistici e culturali e lo sfondo delle Montagne Rocciose, Denver si presenta come un interessante mix tra una grande città sofisticata e un luogo dotato di meraviglie naturali adatto alle avventure all'aperto. Fuori dal vivace centro città, troverete boutique indipendenti, gallerie d’arte e ristoranti che non potete lasciarvi sfuggire. Denver è anche sede di quattro squadre sportive di grande rilievo, di importanti musei e di una molteplicità di quartieri, ognuno con le sue peculiarità.

3° Giorno: Denver – Salida (230 km)
Non indugiate oltre nella Mile High City, oggi rivolgiamo lo sguardo verso le memorabili cime del Rocky Mountains Park percorrendo Scenic Byway incredibili come la famosa Top Of The Rock oppure l’itinerario che da Colorado Springs porta alla rinomata Pike’s Pick. Seguendo invece la strada che porta alla più blasonata Aspen, rimarrai a bocca aperta al copsetto di strade panoramiche che scolpiranno ricordi indelebili nel libro dei tuoi ricordi.

4° Giorno: Salida – Durango (320 km)
Gli amanti dei tornanti che disdegnano categoricamente i noiosi rettifili, oggi troveranno pane per i loro denti!! Che raccogliate la sfida lanciata della tortuosa Million Dollar Highway, che si dipana da Silverton a Ouray, attraversando tre passaggi montuosi oltre i 10,000 piedi (3000 metri) di altezza, o scegliate la più dolce e panoramica bayway che sinuosa costeggia la Mesa, oggi conquisterete Durango, la città dei cowboy per antonomasia: ci aspetta una indimenticabile serata!

5° Giorno: Durango – Monument Valley (260 km)
La giornata inizia alle pendici delle Maestose Rocky Mountains e prosegue attraverso siti ricchi di storia come Cortez prima di giungere ad un’ugualmente iconica destinazione: Monument Valley, un paesaggio reso celebre da innumerevoli film western.
Nel giro di poche ore passerete dalle lussugereggianti foreste ad assaggiare gustosi tacos all'ombra di un monumento di 2000 metri mentre vi diletterete con la musica e balli degli Indiani American Native: siamo in terra Navajo. Dopo vette selvagge siate pronti ad ammirate un paesaggio altrettanto imponente dove vi sembrerà di essere seduti attorno ad un fuoco nel cuore del Monument Valley durante una cerimonia sacra dei Navajo… difficilmente vi capiterà di nuovo di avere tutto ciò nel solo arco di una giornata.

6° Giorno: Monument Valley – Hollbrook (315 km)
Vi sembrerà di vivere un sogno ad occhi aperti per via delle giornate memorabili che si susseguono, con ogni giorno più sorprendente del precedente. La maggior parte dei viaggitori si sarebbe accontentata di visitare le meraviglie degli ultimi giorni, ma non voi che oggi state per entrare nel Mito: iniziamo a percorrere la Historic Route 66!! Le parole non bastano a descrivere quello che vi attende e la partenza di buon mattino sarà immeditamente ripagata dalla visita al Deserto Dipinto.

7° Giorno: Hollbrook – Williams (Grand Canyon) (410 km)
Partenza per il Grand Canyon, l'esempio più spettacolare e grandioso di erosione fluviale, un incredibile abisso scavato dal fiume Colorado e profondo circa 1500 m. Nei suoi strati è esposta la storia geologica degli ultimi due miliardi di anni. All'arrivo si consiglia una prima sosta al Centro Visitatori per un'introduzione alla natura del parco. Lì si trovano libri, carte geografiche e guide del parco oltre a diversi souvenir. Il centro visitatori si trova nel Grand Canyon Village, a circa 10 km dall'ingresso sud del parco. E’ difficile spiegare a parole quanto questa meraviglia della natura sia immensa. Non esistono foto che l’abbiano catturata in tutta la sua grandiosità e bellezza. In serata ci si dirige verso una indimenticabile serata a Williams , una delle città meglio conservate ubicate direttamente sulla Route. Da non perdere il tramonto da Hopi Point

8° Giorno: Williams – Las Vegas (350 km)
Lasciamo Williams di buon mattino per un percorso più panoramico e semplice. Seligman, in Arizona è una città che prende spunto dalla cultura orientale con l’architettura di stile Googie (di derivazione futurista) mantenendo vivo lo spirito della Route 66. Nel pomeriggio avremo una visuale unica e meravigliosa prima di arrivare nella città di Oatman, sempre in Arizona. Questa città ha un vero e proprio esercito di asini che gironzolano in libertà: avrete qui l’idea di come era effettivamente l’epoca delle miniere nel west Americano. Oatman è un vero salto nel passato con i suoi negozi antichi e i suoi Saloon che per molti anni hanno ospitato minatori stanchi e assetati o viaggiatori affaticati. Vegas non è l’unico posto dove scommettere nello Stato del Nevada. Durante il percorso visiterete la città di Laughlin, questa è la vostra occasione! Le luccicanti luci e le campanelle sono una delizia per gli scommettitori dai nervi d’acciaio. Potete anche gustare un’ottima bistecca in un hotel sul fiume costruito lungo il Colorado River.

9° Giorno: Las Vegas
Giornata a disposizione per relax in piscina o per tentare la fortuna ai casinò e visitare gli alberghi che sono in realtà giganteschi parchi di divertimento e le mille attrazioni della città.

10° Giorno: Las Vegas – Mammoth Lakes (490 km)
Si riparte in direzione ovest attraverso il deserto Mojave per una breve visita all'infuocata depressione di Death Valley, una regione di contrasti inaspettati. Qui si trovano il punto più basso dell'emisfero occidentale e montagne che superano i 3000 m., vaste dune, valli nascoste e crateri vulcanici. Da Zabriskie Point vista impressionante sulla valle. In serata rientro a Las Vegas per godere di una magica
Si lascia il deserto per le foreste della Sierra Nevada. Per arrivarci si attraversano i deserti del Nevada e si fa sosta, prima di arrivare all’incantevole zona di Mammoth Lakes, a Bishop.

11° Giorno: Mammoth Lakes – Yosemite (130 km)
Giornata dedicata ad uno dei più bei parchi degli Stati Uniti, Yosemite. Una breve sosta allo Yosemite Museum e al Centro Visitatori offrono un'introduzione generale al parco. I punti più pittoreschi si vedono dal fondo della valle: le cascate Yosemite, Lo strapiombo di roccia di El Capitan, la cupola di granito del Dome. In estate si consiglia di raggiungere Glacier Point, un punto panoramico straordinario da cui si dominano tutta la valle, la Sierra e oltre. Si prosegue per Oakhurst, all'esterno del parco, dove si pernotta. (Da novembre a giugno inoltrato il passo Tioga può essere chiuso per neve. In questo caso si passa da Bakersfield e Fresno, attraverso la pianura centrale della California).

12° Giorno: Yosemite – San Francisco (380 km)
In mattinata visita del magnifico parco di Yosemite, tra cime arrotondate da antichi ghiacciai, cascate, foreste e strapiombi di granito. A Mariposa Grove bosco di sequoie giganti, a Glacier Point splendido panorama della valle e di Half Dome. Proseguimento per San Francisco attraversando la regione della corsa all'oro. Arrivo a San Francisco in serata. Questa affascinante città sorge su 40 colli ed è circondata da un lato dall'Oceano Pacifico e dall'altro da una splendida baia.

13° Giorno: San Francisco
Giornata dedicata alla visita in autonomia della città. Famosa per le case in stile vittoriano, il bel lungomare e l’imponente Golden Gate, alla “City by the Bay” non manca veramente nulla. La sua cucina di eccellenza va dai ristoranti con stelle Michelin ai divertenti e colorati “food truck”, autentiche cucine a quattro ruote.
Esplorate la città in bicicletta, a piedi o con i caratteristici mezzi di trasporto pubblici. Pedalando sul Golden Gate Bridge alla scoperta del lussureggiante Presidio (ex base militare riconvertita in parco), continuate lungo l’Embarcadero fino al Fisherman’s Wharf. Restituite le bici e salite a bordo di un “cable car” per muoverci sulla collina, visitare i negozi eleganti e giungere all’affollatissima Union Square.

14° Giorno: San Francisco – Monterey (190 km)
Partenza per la costa che si affacciata sull'oceano blu intenso verso la penisola di Monterey, uno dei percorsi motociclistici più belli al mondo, la legendaria Pacific Coast Highway (The Hwy1). Una giornata da dedicare alla scoperta delle affascinanti località costiere del Nord California, della cultura Custom e quella Surfer. Proseguite quindi per dirigervi verso la costa raggiungendo l’eccentrica ma raffinata città in riva al mare di Santa Cruz, dove secondo la leggenda tre principesse hawaiane portarono qui il Surf nel 1885.
Prima di lasciare Santa Cruz, un rinfrescante aperitivo sulla spiaggia vi aspetta al Jack O’Neill Lounge, dove gustare un ottimo cocktail circondati dai cimeli della leggenda del Surf e da una fantastica vista su Monterey Bay.
Scenari mozzafiato con grotte e rocce sono ovunque lungo la strada che porta a Monterey, sede del famoso percorso motociclistico e automobilistico di Laguna Seca, oltre che dello spettacolare “Aquarium of the Sea". La costa è semplicemente spettacolare e potete scattare tantissime foto meravigliose: un paradiso in terra!

15° Giorno: Monterey – Pismo Beach (290 km)
Benvenuti su una delle coste più affascinanti del mondo. Una distesa di sequoie e lungomare con scogliere a strapiombo che vi trasporterà in un’atmosfera di magia quasi palpabile, come ha già fatto con scrittori del calibro di Henry Miller e Jack Kerouac, fondatore della Beat Generation.
Giornata interamente dedicata alla scoperta della meravigliosa area di Big Sur sulla tortuosa Highway One, punteggiata di piazzole di sosta da dove è possibile ammirare scorci come quello del Bixby Bridge.
I più fortunati potranno anche avvistare i Condor della California, i più grandi volatili del Nordamerica e specie protetta.
Giunti a San Simeon vi aspetta la visita del castello del magnate dell'editoria Hearst, celebrato nel film di Orson Welles 'Quarto Potere'. Già dalla Highway One, avvisterete questo incredibile complesso composto da torri decorate ed edifici appollaiati su una collina costiera, non a caso gli stessi proprietari lo battezzarono La Cuesta Encantada, una delle strutture più incredibili della California, dove nel corso del tempo hanno soggiornato ospiti del calibro di Charlie Chaplin, Cary Grant, i Fratelli Marx, Charles Lindbergh, e Winston Churchill

16° Giorno: Pismo Beach – Los Angeles (280 km)
Partenza verso Los Angeles con una tappa pensata per farvi rallentare, rilassare e assaporare fino in fondo ciò che vi circonda, come gli incredibili vini prodotti nella Santa Ynez Valley, una delle regioni vinicole più variegate della zona.
Prossima tappa a Santa Barbara, città elegante ed antica colonia spagnola, famosa come “madre di tutte le missioni” è oggi una ricca e luminosa cittadina tipicamente californiana, sebbene l’attuale architettura in stile coloniale spagnolo non esisteva prima del 1925, quando un terremoto danneggiò gli edifici del centro e consentì un restyling completo della città. È possibile visitare quel che resta degli edifici originali recandosi presso la Old Mission o esplorando il Presidio, risalente al 1782.
Ripresa la strada per Los Angeles, si accede a Malibù e Santa Monica attraverso le zone di Los Alamos e Los Olivos, divenute celebri nel 2004 con l’uscita del film Sideways (In viaggio con Jack). Visitando le location in cui è stato girato il film avrete occasione di imbattervi in altrettanto note aziende vitivinicole.

17° 18° 19° Giorno: Los Angeles
Giornata a disposizione per visitare la città: gli Studios ad Hollywood, Beverly Hills e una passeggiata alle beaches sono immancabili. (riconsegna della moto il 18° giorno entro l’ora dipresa).
Aggiungi un tocco di esclusività al tuo viaggio trasformando questa giornata libera in una meravigliosa escursione alla scoperta della costa a nord di Los Angels. L'assistente locale ti condurrà alla scoperta dei luoghi che hanno contribuito a creare il mito Californiano per concludere la giornata con una gustosa cena in un eccezionale ristorante sul molo di Santa Monica. (tour e cena non inclusi nell’offerta).
La più grande città della California offre una gran moltitudine di attrazioni, come la città costiera di Santa Monica, con il famoso pontile, quidi la favolosa area commerciale di Third Street Promenade e l’elegante shopping center Santa Monica Place.
In alternativa visitate il centro storico di Los Angeles, per scoprire le vestige della cultura messicana.
Situata all’interno dell’area nota come El Pueblo de Los Angeles Historical Monument e celebre come il luogo di nascita di Los Angeles, Olvera Street con i suoi stretti passaggi che ospitano ristoranti tradizionali e negozi di arte popolare, evoca sicuramente l’atmosfera romantica di un autentico Mercado Messicano, dove i Mariachi suonano le loro chitarre, mentre l’aroma delle tortillas si diffonde nell’aria.
Trasferimento in aeroporto nel pomeriggio del 19° giorno.

20° Giorno: Italia
Rientro in Italia, fine dei servizi o possiblità di aggiungere estensione viaggio.